Carlo Rosselli, dopo gli anatemi e le apologie.  Gianmarco Pondrano Altavilla in conversazione con Gaetano Pecora, autore del libro Carlo Rosselli, socialista liberale, Donzelli, 2017

Carlo Rosselli, dopo gli anatemi e le apologie. Gianmarco Pondrano Altavilla in conversazione con Gaetano Pecora, autore del libro Carlo Rosselli, socialista liberale, Donzelli, 2017

 Ottanta anni fa, i fratelli Rosselli cadevano vittime della viltà fascista. Simboli viventi dell’antifascismo italiano avevano, con «Giustizia e libertà», offerto per anni una speranza all’Italia migliore incapace di chinare la testa davanti alla tirannia. In particolare Carlo, aveva col suo pensiero e la sua lotta costituito il punto di…

L’utile e la morale. L’interpretazione di Francesco Postorino della riflessione di Carlo Antoni sull’utile crociano

  di Francesco Postorino >  Il problema dell’Utile    L’arte e l’utile, per Antoni, sono radicate nell’animo umano. L’uomo ha sempre interiorizzato l’infinito e ha sempre voluto, agito. La conquista storica del loro significato spirituale, a suo parere, andrebbe fatta risalire alla fine del settecento. Riprendendo delle osservazioni di Croce[1],…
Misinformation. Guida alla società dell’informazione e della credulità

Misinformation. Guida alla società dell’informazione e della credulità

di Gianmarco Pondrano Altavilla     >>  W. Quattrociocchi, A. Vicini, Misinformation – Guida alla società dell’informazione e della credulità, Franco Angeli, Milano 2016.   In tempi di «disinformazione», «fake news», manipolazione dei dati, farsi trovare impreparati proprio sui meccanismi che regolano e fanno da retrobottega a questo genere di fenomeni,…
L’inquietante zuppa postmoderna dei filosofi-macchietta

L’inquietante zuppa postmoderna dei filosofi-macchietta

di Daniele Venanzi    >> Il 15 giugno, sul sito del Fatto Quotidiano, sono apparse le divagazioni di un uomo convinto che la legge sulla cittadinanza in discussione al senato sia un complotto del “capitale finanziario” (sic.) volto ad erodere e distruggere il concetto di cittadinanza. Lo spiega con queste parole:…
Caro Enard, hai perso la Bussola

Caro Enard, hai perso la Bussola

di Nicola Gardini     >> Il francese Mathias Enard ha scritto una decina di libri, alcuni dei quali già apparsi in italiano, vive a Barcellona, conosce l’arabo e il persiano, ha quarantaquattro anni. Il suo ultimo romanzo, Bussola (ora pubblicato da e/o nella traduzione di Yasmina Mélaouah), ha vinto…
Je fantasme, Averroès et l’espace potentiel

Je fantasme, Averroès et l’espace potentiel

di    Anne-Sophie Robin     > Donnant suite à son ouvrage Averroès l’inquiétant paru en 2015 aux Belles Lettres, Jean-Baptiste Brenet, professeur de philosophie arabe à l’université Paris 1 Panthéon-Sorbonne, poursuit son entreprise de diffusion de la doctrine d’Averroès à travers cette nouvelle étude, Je fantasme, Averroès et l’espace…

IL PROBLEMA DELLA RETORICA COME « ARTE » IN ARISTOTELE

di Marcello Zanatta   >   La retorica persegua un tipo di conoscenza causale. Lo comprovano almeno tre circostanze. Innanzitutto, il fatto che questa disciplina non ha come obiettivo quello di produrre persuasione, bensì quello di scorgere i mezzi idonei a persuadere. Il che significa che essa mira a conoscere…