Partnership

 

L’utile e la morale. L’interpretazione di Francesco Postorino della riflessione di Carlo Antoni sull’utile crociano

  di Francesco Postorino >  Il problema dell’Utile    L’arte e l’utile, per Antoni, sono radicate nell’animo umano. L’uomo ha sempre interiorizzato l’infinito e ha sempre voluto, agito. La conquista storica del loro significato spirituale, a suo parere, andrebbe fatta risalire alla fine del settecento. Riprendendo delle osservazioni di Croce[1],…
Emanuele Coccia. La vie des plantes. Une métaphysique du mélange

Emanuele Coccia. La vie des plantes. Une métaphysique du mélange

di Lisa Ginzburg  > Non è comune  imbattersi in un saggio filosofico che possieda l’ampiezza di struttura, il nitore formale e l’andamento catturante di una narrazione. La lettura de La vie des plantes [La vie des plantes: une métaphysique du mélange, Payot & Rivages, 2016] di Emanuele Coccia, filosofo italiano di meritata notorietà internazionale, colpisce…

Il bisogno pratico, che è nel fondo di ogni giudizio storico, conferisce a ogni storia il carattere di storia contemporanea, perché, per remoti e remotissimi che sembrino cronologicamente i fatti che vi entrano, essa è, in realtà, storia sempre riferita al bisogno e alla situazione presente, nella quale quei fatti propagano le loro vibrazioni

Benedetto Croce
Guido Calogero e Ernst Cassirer: un incontro a distanza

Guido Calogero e Ernst Cassirer: un incontro a distanza

di Roberto Finelli   > 1. Semanticità ed asemanticità del pensare umano.    “Quando Guido Calogero, all’età di ventitre anni, si reca in Germania nel 1927, a spendere con la frequenza di due semestri presso l’Università di Heidelberg la borsa di studio per il perfezionamento all’estero vinta presso il Ministero della…
La “facoltà dell’immagine” di Emilio Garroni  e il suo contributo alla ricerca contemporanea  sulla percezione, i “contenuti non concettuali”  e l’immaginazione

La “facoltà dell’immagine” di Emilio Garroni e il suo contributo alla ricerca contemporanea sulla percezione, i “contenuti non concettuali” e l’immaginazione

di Stefano Velotti  > “L’ultimo libro di Emilio Garroni, Immagine Linguaggio Figura, è in parte una ripresa e un ripensamento di alcuni temi trattati quasi trent’anni prima in Ricognizione della semiotica. Da una rielaborazione dei problemi abbozzati in questo volume del 1977, e grazie a un’assidua interpretazione e rielaborazione del…